Taylor Swift, nata in Pennsylvania il 13 dicembre 1989, è una delle cantautrici più di successo del 21esimo secolo: con il suo debutto nel mondo della musica a soli 16 anni, ha conquistato il mondo intero sin dal suo primo album “Taylor Swift” (2006), e singoli come “Tim McGraw” e “Teardrops On My Guitar”.

Da allora, ha pubblicato 11 album, di cui 2, “Fearless (Taylor’s Version)” e “Red (Taylor’s Version)” sono le riedizioni di due suoi album precedenti.

Il motivo per cui la cantante ha deciso di ri-registrare il suo secondo e quarto album, come ha annunciato che farà anche con tutti gli altri suoi dischi pubblicati dal 2006 al 2017,  è una rivincita su Scooter Braun, il manager che ha acquistato i diritti degli album della Swift, rifiutandosi poi di cederglieli quando ha cambiato etichetta discografica. Tra i due in passato ci sono state delle divergenze, legate anche al conflitto di Taylor con il rapper Kanye West. Così la cantautrice statunitense ha deciso di tornare in studio e registrare di nuovo i suoi primi 6 album, questa volta sotto l’etichetta “Republic Records”.

L’ultimo album pubblicato da Taylor Swift è appunto “Red (Taylor’s Version)”, uscito lo scorso 12 novembre. Il disco comprende 30 canzoni, le 22 originali, più 8 inedite. Tra le inedite troviamo la versione originale di 10 minuti di “All Too Well”, quasi certamente la canzone più attesa dell’album dai fan.

L’album originale uscì il 22 ottobre del 2012, debuttando alla prima posizione nella Billboard 200; alcune delle canzoni più famose della Swift sono contenute proprio in questo album, come “22”, “We Are Never Getting Back Together”, “All Too Well” e “I Knew You Were Trouble”.

Nella ri-registrazione di “Red” troviamo collaborazioni con artisti di fama mondiale, ad esempio Ed Sheeran, con cui la cantante ha già collaborato in precedenza, e Phoebe Bridgers.

L’uscita del disco del 12 novembre è stata preceduta da un grande lavoro di marketing e promozione, sin dall’annuncio della sua uscita, nel giugno del 2021. La cantante è stata ospite dei talk show più celebri negli Stati Uniti il giorno della pubblicazione ed è stata invitata a Saturday Night Live, programma televisivo comico americano, dove la Swift è apparsa per la prima volta nel 2009, per promuovere il singolo “Love Story”.

Sin da subito, il nuovo album è stato accolto in maniera splendida dalla critica: Rolling Stones lo ha votato 5 stelle su 5, e NME ha lodato la produzione e i testi della Swift. La cantante è stata elogiata per la sua voce, più matura e controllata rispetto al 2012.

Nella prima settimana “Red (Taylor’s Version)”, ha venduto mezzo milione di copie in America e ha conquistato il record della settimana con più stream per l’album di una donna, superando Ariana Grande, che deteneva il record con “thank u, next”.  Per Taylor Swift, questo è il decimo album che conquista la vetta delle classifiche.

26 singoli sono entrati nella Billboard Hot 100 contemporaneamente e al momento, ben due settimane dopo la pubblicazione, mantengono ancora posizioni prestigiose, con “All Too Well (Taylor’s Version)” alla prima posizione. Che dire, dopo 15 anni di carriera e altrettanti di successo, Taylor Swift resta ancora un artista rilevante e di enorme notorietà, tanto che molti definiscono la cantante statunitense “l’industria musicale” fatta persona.

Katia Kichuk 3BS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.