Sono Camilla La Russa di 4^BS e sono la nuova direttrice del nostro In Punta di Penna. Per chi non ci conoscesse siamo un gruppo di ragazzi che si impegna mensilmente nella pubblicazione del nostro giornalino in versione cartacea (e dallo scorso anno anche digitale), nella realizzazione di podcast, video e, in più, tenendovi quotidianamente compagnia con stories sul nostro profilo Instagram che trovate in calce ad ogni pagina di questo numero.  

Quest’anno mi sono ripromessa, in quanto direttrice, di dare al giornalino della nostra scuola tutta la luce che si merita.  

Faccio parte di questa redazione dalla prima superiore e dalla fine dello stesso anno sono la caporedattrice, quindi mi sono sempre sentita parte viva di questo progetto che però sembra essere sempre passato un po’ in sordina tra noi studenti. 

Dopo un anno e mezzo come quello che abbiamo passato, non volevo credere che nessuno avesse nulla da dire o nulla da buttare fuori: infatti, con estrema fierezza posso dire che quest’anno nella nostra redazione siamo più di cento persone tra scrittori, videomaker, gestori dei social, impaginatori, disegnatori e correttori.  

Spero che anche voi lettori abbiate qualcosa da dirci e che possiate trarre spunto dai nostri articoli per le vostre riflessioni.  

È stato un anno complicato, ma sono contenta che finalmente siamo tornati tutti insieme nel posto che più di tutti ci lega e che, nonostante tutto, ci fa sentire realizzati.  Ho visto tante persone soffrire e stare male lungo questo arco di tempo e non voglio immaginare quante altre siano state nella medesima situazione; adesso, con la caduta delle foglie, mi sembra che sia tornato un briciolo di tranquillità nelle nostre vite.  

Ci hanno tolto tutto quello che avevamo, siamo caduti e poi siamo tornati in piedi, riprendendo ciò che avevamo perso con le unghie e con i denti, a volte anche con l’aggiunta di interessi (che, parlando per esperienza personale, non appartengono alla sfera materialistica). 

Siamo tornati con un po’ di novità e con un anno tutto nuovo, ma che profuma di normalità, davanti a noi, pronto per viverlo tutti insieme.  

E fu così che uscimmo a rivedere le stelle. 

Camilla La Russa, 4^BS 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.