Quest’enorme nube di contraddizione,

che supera ciò che voglio,

che volta le spalle a ciò che credo. 

Mi mastica 

spregiudicata,

so e non so,

vado,

ritorno. 

Mi divora il sentimento 

che non riconosco mio.

con certezza

vado,

non mi muovo. 

Annichilita,

lei non mi è estranea:

sono io. 

Le vertigini di ogni passo

che ci separano,

che ci uniscono.

Joanna Motta 3BC , Mountaha Chehibi 3AE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.